Login Form

La nostra Prociv su Facebook

 


 

Alluvione

Dare una normativa specifica riguardo il comportamento da tenere in caso di alluvione è purtroppo impossibile, poiché le conseguenze di tali fenomeni sono molto diverse una dall'altra richiedendo soluzioni variegate caso per caso.                                                                                                                                     

Si possono ad ogni modo suggerire utili accorgimenti a coloro che dovessero trovarsi in mezzo alla violenza devastatrice dell'acqua.

 

Nel caso di:

— straripamento di fiumi, o canali per abbondanti piogge i danni maggiori riguardano i beni situati soprattutto ai piani terra. In questo caso non ci sono eccessivi pericoli per le persone perché l'evento, non è mai improvviso, ma previsto con sufficiente anticipo.

— per alluvioni causate da rottura di argini in seguito a prolungate precipitazioni può esserci un pericolo maggiore anche per le persone oltre che per le cose. In questo caso vari fattori sono importanti, quali: la dimensione dell'argine distrutto, la velocità e portata del corso d'acqua, la morfologia del territorio colpito ed il numero di persone eventualmente interessate.

— le alluvioni dovute a fenomeni naturali o per cause violente sono le più gravi proprio per la tempestività dell'evento non previsto e le conseguenze sono ancor più gravi in riferimento al momento della giornata in cui avvengono. A tale proposito, ricordiamo la tragedia del Vajont in cui andarono distrutti alcuni centri abitati e ci furono numerose vittime.

— nel caso di violenti nubifragi o forti temporali si possono avere allagamenti di scantinati o di aree posizionate a livello molto basso, strade allagate con arresto di autoveicoli; si possono inoltre avere edifici scoperchiati, alberi abbattuti e conseguentemente notevoli danni materiali ed un numero indefinito di feriti o vittime.

COSA FARE

Oltre ad un'attenta sorveglianza dei punti del territorio a maggior rischio, le persone devono, in caso di alluvione, salire verso i piani più alti degli edifici, per oltrepassare il livello massimo dell'acqua.

Ognuno dovrà inoltre portarsi dietro:

— una corda;

— indumenti anche pesanti per le varie intemperie;

— viveri per almeno ventiquattrore;

— fiammiferi o pile per eventuali segnalazioni luminose. (attenzione però a possibili presenze di liquidi infiammabili o perdite di gas)